separator

F.A.Q.

L’apprendistato è un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, ai sensi dell’art. 41, c. 1, D. Lgs. n. 81 del 2015. Tuttavia, stante la sua struttura bifasica, che permette il recesso ad nutum delle parti al termine del periodo di formazione (art. 42, c. 4; Cass. 13 luglio 2017, n. 17373), può essere assimilato, ai soli fini del bando, a un contratto a termine. Restano ferme le altre prescrizioni previste dal bando. Pertanto, a titolo esemplificativo, alla data di presentazione della domanda:
(i) il periodo di formazione previsto dal contratto di apprendistato deve avere una durata residua inferiore all’anno, e non deve ancora essere inutilmente scaduto il termine per il preavviso ai sensi dell’art. 2118, c.c.;
(ii) il candidato deve avere età compresa tra 18 e 35 anni (compiuti) ed essere in possesso di diploma di maturità (è pertanto escluso in radice l’apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore).

Sì, in tal caso il contributo può sostenere tutte le spese connesse al periodo di stage (a titolo esemplificativo: costi di viaggio, vitto, alloggio, ecc.).

Sì, laddove la mobilità internazionale per motivi di studio rientri all’interno di un progetto di crescita personale e professionale, il contributo può sostenere tutte le spese connesse al periodo di stage (a titolo esemplificativo: costi di viaggio, vitto, alloggio, ecc.).

Il bando è aperto non solo ai residenti in provincia di Siena, ma anche a coloro che siano domiciliati (situazione di fatto, differente dalla residenza) e possano documentare lo svolgimento di un percorso di studi della durata di almeno un anno nella provincia. Nel caso in cui sia tuttora in fase di svolgimento, è sufficiente che il corso abbia una durata di almeno un anno accademico, anche se non ancora conclusa.

Il bando non pone limiti formali alla natura giuridica dell’ente ospitante, pertanto è possibile svolgere un’esperienza formativa presso ogni tipologia di ente, compatibilmente con le norme di settore.

Formalmente la manifestazione di interesse dovrà essere compilata da una persona fisica in possesso dei requisiti soggettivi previsti dal bando. All’interno del formulario, nella descrizione dell’idea, potranno essere tuttavia illustrate brevemente le altre competenze espresse dal team, di cui ci si avvarrà per lo sviluppo del progetto imprenditoriale.

L’idea di massima sul tipo di formazione (ambito tematico, settore, ecc.) deve essere illustrata in fase di pre-candidatura; ove si acceda alla fase successiva, l’idea potrà poi essere approfondita e definita in dettaglio operativo, anche con l’assistenza dei consulenti dedicati.

separator

con il patrocinio di

Regione Toscana

partner tecnico

Pluriversum

partner istituzionale

Camera di Commercio Arezzo-Siena

protocolli d'intesa

Fises
Hubble
UNISI
AIESEC
fondazione tab
Scuola Edile Siena